La Mindfulness
entra in azienda.

Mindfulness Q&A

Mindfulness Q&A

In poche parole cos’è la Mindfulness?
La Mindfulness è la capacità di essere presenti alla propria esperienza nel momento in cui accade, consapevoli dei pensieri, delle emozioni e delle sensazioni fisiche che si presentano momento dopo momento, accogliendole senza giudizio.
Si tratta di una modalità per entrare in contatto intimo e profondo con il nostro presente, accorgendoci di tutte le volte che il nostro pensiero ci porta altrove, a rimuginare per es. su un evento passato o a proiettarci nel futuro, sulle cose da fare, creandoci magari ansia e agitazione. Stare nel presente significa restare in contatto con la nostra mente e il nostro corpo qui e ora, accorgerci quando il pensiero prende il sopravvento, le emozioni ci assalgono, i dolori ci disturbano e ritornare a vivere momento per momento. Stare nel presente significa vivere pienamente ogni esperienza, recuperare il piacere di ogni piccolo gesto quotidiano, accogliere anche la sofferenza, senza avversione e senza giudizio.
Coltivare questa capacità ci aiuta a stare in pace con noi stessi e a modificare quelle reazioni disfunzionali che ci causano sofferenza e stress.
Nel nostro mondo occidentale le richieste che ci arrivano vanno spesso in una direzione opposta, nella direzione del fare, fare in fretta, fare contemporaneamente. Salvo poi ritrovarci persi nei nostri mille pensieri che magari si affacciano la notte, quando vorremmo riposare, oppure mentre guidiamo, mentre lavoriamo, mentre stiamo con i nostri figli … lasciandoci in uno stato di automatismo, di frustrazione, di solitudine e talvolta in preda a impulsi poco controllati.
La mindfulness è affascinante perché è un concetto che appartiene alla cultura orientale, quella che valorizza le piccole cose e la lentezza nel farle, ma è anche uno dei protocolli scientifici più studiato dai neuroscienziati di tutto il mondo. La sua incredibile efficacia ha portato a una esplosione di ricerche sulla sua validità. Un dato su tutti: più di 1.200 pubblicazioni sulla Mindfulness presenti su PubMed, l’archivio per eccellenza degli studi scientifici in ambito medico.

Quali sono i benefici?
La ricerca scientifica ha dimostrato che la pratica Mindfulness porta significativi benefici alla salute riducendo ansia, agitazione, inquietudine, depressione, pensieri ricorrenti, disturbi del sonno, scatti d’ira, iperattività, deficit dell’attenzione, problematiche alimentari, dipendenze e una vasta serie di disturbi fisici (dolori cronici, psoriasi, ipertensione arteriosa, …).
La pratica di mindfulness migliora le nostre capacità attentive, aumentando la focalizzazione e la concentrazione e riducendo i fattori di distrazione. Migliorano le nostre prestazioni in ambito scolastico, lavorativo e sportivo. L’allenamento della mente previene il decadimento cognitivo dell’invecchiamento e riduce i disagi organici e psicologici della menopausa.
Cos’è il programma MBSR?
Mindfulness Based Stress Reduction (MBSR) è il primo e più importante programma scientifico di riduzione dello stress basato sulla Mindfulness, sviluppato nell’ambito della medicina comportamentale dal prof. Jon Kabat-Zinn (USA) e dalla sua équipe del Center for Mindfulness dell’Università del Massachussets.
Il programma è stato sperimentato da oltre 30 anni, completato ad oggi da più di 20.000 persone negli Stati Uniti e in Europa, praticato in più di 250 Ospedali negli Stati Uniti e insegnato in 14 Università americane.
E’ oggetto di numerosissime ricerche che ne hanno validato l’efficacia come terapia complementare di numerosi disturbi di origine organica e psicologica e, più in generale, come metodo di riduzione dello stress in diversi ambiti. La maggior parte dei programmi Mindfulness based, inclusi quelli rivolti al mondo aziendale, si sono ispirati al protocollo MBSR.
Che cosa si fa in concreto durante un programma Mindfulness based in azienda?
Si allena la mente ad essere più attenta, vigile e consapevole di tutti i movimenti interni (pensieri, emozioni, sensazioni), meno distratta e più focalizzata. Si fanno delle pratiche di mindfulness guidate (sedute, coricate, camminate), degli esercizi di potenziamento dell’intelligenza emotiva (ascolto, motivazione, empatia, gestione relazioni difficili).
Si osservano e si mappano le situazioni più stressanti, sviluppando consapevolezza delle proprie modalità reattive e identificando possibili aree di cambiamento. Si sperimentano in modo laboratoriale modalità di risposta più funzionali. Ci si addestra ad ascoltare maggiormente il corpo, cogliendo i segnali di disagio sul nascere e monitorando le proprie percezioni (respiro, battito cardiaco, dolore, …).
Si coltivano stati mentali salutari, quali la pazienza, la fiducia, il non giudizio. Sono previsti momenti di scambio e confronto di gruppo, vengono presentati i più innovativi dati di ricerca e le best practice italiane e nel mondo. Sono proposti esercizi di Mindful Yoga e attività per promuovere la consapevolezza nella vita quotidiana. Vengono forniti degli strumenti audio per poter praticare in qualunque luogo e in qualunque momento.

Come può questa formazione migliorare la mia vita lavorativa?
Così come sappiamo che possiamo allenare il nostro corpo per essere più forte, più flessibile e più resistente, le ricerche ci dicono che possiamo allo stesso modo allenare il nostro cervello a essere più concentrato, a vedere più chiaramente, a essere creativo e a essere più aperto alla relazione con se stessi e con gli altri.
Siamo in grado di coltivare e rafforzare le capacità della nostra mente. Questo ci permette di migliorare la nostra consapevolezza abbandonando il pilota automatico con cui spesso viviamo, rispondere con saggezza alle esperienze di vita piuttosto che essere reattivi e impulsivi, essere veramente liberi di scegliere. Questa è una competenza chiave utile per poter star bene non solo nella nostra vita lavorativa ma anche nella vita personale.
La mia vita lavorativa è così schiacciante che le mie relazioni con gli altri – al lavoro e a casa – stanno soffrendo. Come può aiutarmi la Mindfulness?
Molto spesso, le stesse distrazioni che ci impediscono di essere presenti sul luogo di lavoro, interferiscono con la nostra capacità di sentirci collegati agli altri nella nostra vita personale. Potremmo scoprire che, anche se abbiamo intenzione di prestare attenzione a un collega o a nostro figlio, la nostra mente è spesso distratta da un fiume di chiacchiere interne. Ci stiamo chiedendo cosa potrebbe essere appena arrivato sul nostro iPhone, cosa ci serve per l’incontro successivo, come rimediare a un errore fatto all’inizio della giornata, e così via.
Quando alleniamo la nostra mente a prestare attenzione al qui e ora attraverso la Mindfulness, impariamo a ri-focalizzarci sul momento presente ogni volta che ci distraiamo e si iniziano a notare delle differenze nelle nostre relazioni con gli altri. Cogliamo delle sfumature nella conversazione, siamo più in grado di ascoltare ciò che le persone suscitano in noi a livello di pensieri, di emozioni e di sensazioni corporee, e riusciamo a parlare con autenticità, liberandoci dal giudizio e dal dover essere. Questo tipo di presenza mentale può diventare la base per approfondire o migliorare una relazione (con il proprio capo, con il cliente, con i colleghi, con i familiari).

La mia giornata è fatta di riunioni che si susseguono una dopo l’altra e di lunghe to-do list. Come faccio a trovare il tempo per questa formazione e per gli esercizi a casa?
Questa formazione vi chiede di mettere da parte solo 15 minuti, due volte al giorno. Queste pause, non ruberanno tempo alla vostra agenda, perché in gran parte possono essere svolte durante la giornata: a pranzo, camminando lungo il corridoio, guardando il calendar, viaggiando in aereo, parlando con i vostri clienti, …
Gli effetti si faranno sentire quasi subito e la maggior parte delle persone vedrà le proprie to do list cambiare, perché si faranno delle scelte sempre più consapevoli su come affrontare i diversi momenti della giornata e con quali priorità. Una delle competenze che emergerà sarà la capacità di individuare “cosa non fare”, filtrare cioè quello che è irrilevante rispetto agli obiettivi e ai valori, sia nella vita professionale che in quella personale.

Perché abbiamo bisogno di formazione alla leadership consapevole nel mondo di oggi?
Se consideriamo le innumerevoli sfide che i leader devono affrontare oggi, è relativamente facile capire perché abbiamo bisogno di coltivare maggiormente le qualità della mente: l’ambiente in cui viviamo e lavoriamo è in continua evoluzione, il tempo è spesso misurato in secondi di internet, ci sono nuovi e complessi vincoli di risorse per le nostre organizzazioni, siamo connessi 24h/24 e 7gg/7 con un sovraccarico di informazioni che produce ansia e senso di distacco e rischia di travolgerci e isolarci se non ne diventiamo pienamente consapevoli, riprendendo il timone della nostra vita, lavorativa e non.
E ‘anche vero che questi tempi tumultuosi possono essere fonte di grandi opportunità di innovazione per un’azienda, se cominciamo a vedere in modo nuovo le possibilità che abbiamo a disposizione, liberandoci da preconcetti e da aspettative, dagli errori e dai successi del passato, così come dalle richieste pressanti del futuro, affrontando la complessità con una chiara visione dei valori che ci guidano e delle differenze che ci arricchiscono, con una concentrazione sul mondo interno oltre che sul mondo esterno e con una spinta creativa e intuitiva che ci consente di identificare strategie vincenti e sostenibili.
E ‘ il momento di una leadership attenta, consapevole e autentica, che utilizza la capacità di essere pienamente presente in questo momento, per trovare il coraggio e l’integrità necessarie per fare la differenza nel mondo.

Quali aziende hanno già utilizzato programmi di Mindfulness e in quali ambiti?
La lista delle aziende che hanno introdotto percorsi Mindfulness based cresce di giorno in giorno, per fare solo alcuni nomi noti a tutti: Google, Yahoo, Apple, Aetna, Intel, SAP, McKinsey, Nike, General Mills, …
Gli ambiti applicativi possono essere collocati in 3 principali aree:
– Sviluppo della Leadership: la Mindfulness favorisce lo sviluppo di leader consapevoli, autentici, integri, che incarnano i valori aziendali e sanno coinvolgere i propri team su una vision condivisa, con una mente libera dai condizionamenti e quindi più creativa e innovativa, aperti e attenti alla relazione con se stessi, con i colleghi e con i clienti, meno reattivi e più focalizzati.
– Riduzione dello stress: la Mindfulness favorisce lo stato di salute dei dipendenti, riducendo le malattie, promuovendo benessere psico-fisico e qualità delle relazioni interpersonali, con impatto evidente sulla riduzione dei costi e sulla produttività.
– Responsabilità Sociale di Impresa: la Mindfulness sostiene una forma mentis direzionale che indirizza al meglio le sfide della sostenibilità, non solo promuovendo politiche di welfare aziendale come i percorsi formativi mindfulness based, ma anche dando la possibilità alle persone che ricoprono ruoli di responsabilità, di avere più attenzione e consapevolezza, guardare al quadro d’insieme del mercato in modo più coerente facendo scelte basate sul riconoscimento che siamo tutti inestricabilmente connessi

Cosa devo fare se voglio attivare un percorso di Mindfulness nella mia azienda o approfondire l’argomento?
Contattaci all’indirizzo mail info@mindfulorganization.it o al 349 3326842
Potremo fissare un primo appuntamento gratuito conoscitivo per meglio capire i bisogni aziendali e progettare insieme un possibile percorso Mindfulness Based per la tua specifica realtà.